DISTANTI MA UNITI, UN PO' DI DOMANDE AL NOSTRO FRANCESCO GIAFFREDA!


Francesco Giaffreda - Libero Leo Shoes Casarano

Caro Francesco raccontaci un po’ come stai vivendo questo periodo particolare e cosa stai facendo per mantenerti fisicamente in forma.

“Ciao a tutti, quello che stiamo vivendo è un periodo molto difficile. Nel mio piccolo cerco di rispettare le regole che ci sono state imposte e contemporaneamente continuo ad allenarmi in casa grazie anche all'aiuto del prof. Placì.”


Qual è il ricordo più bello che hai vissuto con la maglia rosso-azzurra negli scorsi mesi?

“Sicuramente il momento più emozionante è stato aver partecipato al test match con il Modena Volley, che mi ha dato la possibilità di conoscere e confrontarmi con atleti del calibro di Zaytsev, Anderson e Rossini.”


Raccontaci un simpatico aneddoto pallavolistico che ti riguarda e confidaci il soprannome (se c’è) che ti hanno attribuito i compagni di squadra.

“Non so se ridere o piangere! Il martedì, a fine allenamento, il mister mi comunica che la domenica successiva sarei partito nel sestetto titolare per la prima volta nella stagione. Mercoledì sfortunatamente la Federazione annuncia lo stop momentaneo (poi definitivo) del campionato.

Il soprannome che mi ha accompagnato in questa stagione invece è stato 'Giuffry'.”


In un momento così complicato si cerca il lato positivo. Hai molto tempo per le tue passioni, in particolare qual è la tua passione più grande al di fuori della pallavolo?

“In questi giorni mi sto dedicando maggiormente alla lettura, trascurata negli scorsi anni, ed alla visione di numerose serie TV. Inoltre sto anche riscoprendo una passione nel preparare piccoli piatti e dolci.”


Francesco Giaffreda - Libero Leo Shoes Casarano

Mercoledì 8 Aprile è arrivata la tanto attesa decisione, la Federazione Italiana Pallavolo ha decretato la conclusione definitiva di tutti i campionati pallavolistici di ogni serie e categoria.

Secondo te è stata una decisione giusta? Qual è il tuo stato d'animo e quali sono le tue speranze in vista della prossima stagione.

“La salute ovviamente viene prima di ogni cosa, ma sono convinto che con qualche attenzione in più forse il campionato si sarebbe potuto portare a termine. È stata una notizia che ci ha molto dispiaciuto considerando l'andamento positivo della stagione e la nostra continua crescita come squadra. Per quanto riguarda la prossima annata penso sia ancora presto parlarne, ma mi auguro che tutto possa ritrovare il giusto equilibrio.”


Francesco come mai hai iniziato a giocare a pallavolo? Hai sempre giocato nel ruolo di libero?

“Essendo di Ugento, dove si è vissuta tanta pallavolo, ho iniziato a giocare all'età di 7 anni nella storica società dei Falchi. Fin da piccolo sognavo di poter diventare un giorno protagonista delle partite a cui assistivo.

Per quanto riguarda il ruolo, a causa del mio fisico, dall'under 15 in poi ho dovuto fare di necessità virtù e perfezionare soprattutto le tecniche di ricezione e difesa, indispensabili per un libero.”


Sei ancora molto giovane e hai una lunga carriera di fronte a te. Ti sei prefissato un obiettivo da raggiungere? Cosa ti aspetti dalla tua carriera?

“So di essere molto giovane e che ancora ho molto da imparare, vorrei però continuare ad allenarmi e giocare a buoni livelli come fatto in questi tre anni a Casarano. Cerco comunque di prefissarmi sempre dei piccoli obiettivi da raggiungere e superare per poter migliorare di giorno in giorno.”


Francesco Giaffreda - Libero Leo Shoes Casarano

Ritornando all'amichevole giocata con Modena Volley, quali sono stati i giocatori che ti hanno colpito di più? Raccontaci le emozioni che hai vissuto durante quella partita.

“Innanzitutto mi ha colpito particolarmente la stra-potenza fisica degli atleti del Modena Volley oltre alla loro serietà sportiva e disponibilità con tutti noi. Devo ammettere che è stata una serata magica che resterà indelebile nella mia memoria.

Dal punto di vista strettamente tecnico i giocatori che mi hanno impressionato di più sono stati Christenson e Rossini.”


Qual è il tuo sestetto ideale e il tuo idolo pallavolistico.

“Il mio sestetto ideale è: diagonale palleggiatore-opposto Christenson-Atanasijevic, bande Juantorena e N'Gapeth, centrali Holt e Lisinac, libero Grebennikov.

Personalmente mi ispiro a due liberi: Massimo Colaci (mio compaesano) e Jenia Grebennikov.”


Manda un saluto a tutti gli appassionati e sostenitori del Casarano.

“Porterò sempre nel cuore Casarano e tutti i suoi tifosi che ci hanno seguiti in questi tre anni.

Ciao a tutti!”




Clicca sulla foto sottostante se vuoi conoscere la carriera di Francesco Giaffreda e degli altri giocatori rossoazzurri:






Ufficio Stampa Casarano Volley

  • telegram casarano volley
  • telefono casarano volley
  • whatsapp casarano volley

© 2020 by Casarano Volley

  • Instagram casarano volley
  • Facebook casarano volley
  • Twitter casarano volley
  • YouTube casarano volley