top of page

LEO SHOES CASARANO, SCONFITTA AMARA A SORRENTO

Ennesima giornata storta per la Leo Shoes Casarano, che, nonostante le due ore e mezza di lotta intensa, non riesce a superare i campani del Sorrento che trovano una vittoria importantissima in chiave salvezza e rimandano tutte le speranze dei rossazzurri alle ultime due giornate di campionato (di cui una sarà vissuta da spettatrice).


Nonostante la disfatta, la formazione di mister Licchelli ha provato in tutti i modi a portare il match a casa, ma la mancanza di lucidità nei momenti cruciali della partita è costata cara alla formazione salentina che ora vede aggravarsi ancora di più la situazione in classifica.


Le squadre entrano in campo per il primo set con un inizio di gara caratterizzato dall’equilibrio; il primo allungo sostanziale arriva verso metà del parziale da parte dei rossazzurri che si portano in vantaggio di 4 lunghezze (13-17). Dopo l'allungo, la squadra ospite affronta con molta superficialità il resto del set con diversi errori gratuiti; difatti i padroni di casa ribaltano la situazione e procedono spediti verso la conquista del primo set per 26-24.


I rossazzurri, assorbita la batosta, rientrano sul taraflex con un atteggiamento diverso: le due contendenti procedono con cautela, avanzando punto a punto per gran parte del parziale. I padroni di casa rimangono in gioco sino alle battute finali quando, peccando di lucidità, concedono ampio margine di gioco alla Leo Shoes che strappa un allungo provvidenziale (19-24) e chiude la pratica pareggiando i conti (20-25).


Al rientro per il terzo set, la squadra ospite continua a spingere sull'acceleratore; Lugli e Giuliani schiacciano palloni importanti e mettono al muro i biancoverdi. Il terzo set è un parziale a senso unico dall'inizio alla fine che vede la formazione di mister Licchelli adoperare un'ottima fase difensiva e offensiva. Terzo set che si conclude con il risultato di 15-25 in favore dei rossoazzurri.


Dopo il cambio campo, il quarto set si apre con un Sorrento, invocato dal caldo pubblico, a dare una risposta agli ultimi due parziali. Dopo un inizio di stallo tra le due brigate, il primo allungo (15-12) è della squadra campana. La situazione sembra riequilibrarsi dopo qualche battuta, con i salentini che si riassestano (16-16) e ristabiliscono una situazione di pareggio. Successivamente le due squadre proseguono verso le battute finali con una distanza minima fra di loro; nonostante la voglia di chiudere la contesa, i rossazzurri non riescono ad avere la meglio nel momento cruciale e i padroni di casa riescono a superare Peluso e compagni conquistando il quarto set per 25-22.


Anche questa Domenica il verdetto finale si decide al tie-break. Ultimo set che si apre con un Casarano in forma (3-5) che rimane in vantaggio sino a metà parziale (6-7). Al cambio campo è la squadra di casa ad avere la meglio, ribaltando la situazione di svantaggio (8-7). Successivamente Sorrento continua a spingere sull'acceleratore, allungando ancora di più il risultato (10-7). I rossazzurri sembra non voler mollare la presa e danno un briciolo di speranza per una rimonta (13-12), ma i biancoverdi hanno una marcia di più e non cadono nel momento più cruciale. Tie-break che termina con la vittoria di Sorrento per 15-13.


La gara di domenica lascia tanti rimpianti ai salentini che hanno lottato con le unghie e con i denti affinché potessero portare a casa una vittoria che sarebbe stata essenziale in ottica classifica. Adesso la formazione di mister Licchelli dovrà affidarsi al fato, e sperare in un passo falso delle altre contendenti in lotta per la salvezza, e prepararsi al massimo per affrontare con tutte le forze possibili l'ultima gara di campionato.


Commentaires


bottom of page